top of page

Dolore muscolo-scheletrico, trattamento e prevenzione

I farmaci antinfiammatori, la terapia del freddo o del caldo possono essere di aiuto al paziente che soffre di dolori muscolo-scheletrici.


Uomo che ha dolore muscolo-scheletrico

Un utilizzo appropriato di farmaci antinfiammatori non steroidei, della terapia del calore e del freddo, e suggerimenti utili al paziente nella gestione del dolore muscolo-scheletrico,  sono alcuni dei punti affrontati nel documento condiviso dalla Federazione farmaceutica internazionale (FIP) dal titolo “Managing musculoskeletal pain in the community pharmacy-Report from an international insight board”.


Il focus è stata sul ruolo che i farmacisti possono svolgere per aiutare i pazienti a gestire il dolore muscolo-scheletrico, problematica molto comune di cui spesso viene richiesto il consulto in farmacia.


Il dolore muscolo-scheletrico comprende sia condizioni acute che croniche.

Il dolore acuto è spesso associato a eventi come cadute, distorsioni e lesioni sportive causate da sovraffaticamento, mentre il dolore cronico tende ad essere più diffuso negli anziani ed è spesso associato a condizioni specifiche come l'osteoartrite, l'artrite, la gotta, la fibromialgia e il dolore neuropatico diabetico. Il mal di schiena è la forma più comune di dolore muscolo-scheletrico e colpisce tutte le fasce d'età, dai giovani in età lavorativa agli anziani. Questa prevalenza è spesso attribuita alla sedentarietà prolungata, sia davanti al computer, durante le sessioni di lettura o mentre si partecipa a conferenze.


Approccio farmacologico
  • Oppioidi

  • Gabapentinoidi

  • Paracetamolo

  • FANS orali, topici

  • Miorilassanti

  • Capsaicina


Approccio non farmacologico
  • Terapia con calore

  • Terapia del freddo

  • Allenamento con esercizi specifici

  • Supporto psicologico


Farmaci antinfiammatori non steroidei, i farmaci più utilizzati

Gli antinfiammatori non steroidei (FANS) sono i farmaci di prima linea più comuni raccomandati dai farmacisti per la gestione del dolore muscolo-scheletrico al fine di alleviare il dolore e ridurre l'infiammazione. I FANS più utilizzati includono l’ibuprofene, il naproxene e il diclofenac. Nei casi in cui il paracetamolo non fornisse sollievo, viene utilizzato in combinazione con un FANS.  È fondamentale, però, per i farmacisti esaminare la storia clinica del paziente, i farmaci utilizzati ed eventuali controindicazioni prima di raccomandare opzioni farmacologiche.


Terapia con calore, freddo e supporto psicologico

Nei casi in cui gli spasmi muscolari sono legati all'esercizio fisico e sono il principale motivo di dolore, si consiglia la terapia del calore o del freddo come terapia iniziale.

Il calore è uno dei metodi più antichi per alleviare il dolore: migliora il flusso sanguigno e l'elasticità dei tessuti aiutando a rilassare muscoli dolenti e tesi. Questa opzione è raccomandata per le zone colpite da rigidità e tensione, principalmente collo, schiena e spalle.


Esempi comuni di terapia del calore includono cuscini riscaldanti, coperte, fasce, bagni caldi, docce, vasche idromassaggio e saune, creme/gel topici con composti come la capsaicina e terapia del calore basata sulla terapia fisica, come l'ultrasuono.

La terapia del freddo, invece, è consigliata per il dolore associato a gonfiore e infiammazione ed è molto utile per le articolazioni dolorose, comprese ginocchia, spalle e gomiti. Riducendo la temperatura della pelle e del muscolo dell'area interessata, la successiva riduzione del flusso sanguigno e dei processi metabolici riduce l'infiammazione e il gonfiore, e quindi il dolore. Alcuni esempi comuni includono creme/gel topici con composti come il mentolo, impacchi o fasciature di ghiaccio, bagni o docce fredde o crioterapia.


È importante, però, che alla base degli approcci non farmacologici al dolore muscolo-scheletrico sia inclusa l'educazione del paziente su come modificare lo stile di vita e quando indirizzarlo ad un adeguato supporto specialistico. Infatti, uno stile di vita sedentario è il principale fattore di rischio per il mal di schiena e i farmacisti possono promuovere una corretta gestione del peso per ridurre lo stress sulle articolazioni e insegnare alcune tecniche posturali efficaci per migliorare il benessere muscolo-scheletrico complessivo. Un programma di allenamento, con il consulto di specialisti, che include stretching, rinforzo muscolare, esercizi isometrici, aerobici e resistenza dinamica può essere preso in considerazione inizialmente per affrontare il dolore.

Un massaggio può ridurre la muscolatura dolorante e la rigidità. L'allenamento fisico è indicato per disturbi cronici del collo, osteoartrite, fibromialgia, e dolore cronico lombare ed è altamente raccomandato nei casi di stile di vita sedentario.

Poiché il dolore non è solo un'esperienza fisica ma tocca anche aspetti psicologici e psicosociali può è essere di supporto una terapia cognitivo-comportamentale e mindfulness.

42 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page